//
stai leggendo...
lavoro, parafarmacie

Sacconi il liberista sfrenato: ministro del lavoro che vuole far licenziare i giovani farmacisti dei supermercati e parafarmacie

 Il ministro del walfare (cioè della salute e del lavoro) Sacconi continua a dimostrare di essere un politico tutto particolare, dopo essere stato molto criticato per la norma che crea difficoltà ai lavoratori precari continua con gaffes strambe anche nel mondo farmaceutico. Dopo essere intervenuto al Senato selle linee generali di politica sanitaria e confermato il ruolo del farmacista nella sanità italiana ha commentato alla stampa “sui farmaci da banco piu’ che un passo indietro potrebbe esserci un passo avanti, per esempio serve proprio il farmacista?”

La leggerezza dell’affermazione mostra l’assoluta mancanza di conoscenza del settore farmaceutico in Italia.

Il ministro probabilmente non sa che la Carta del Farmaco http://www.cartadelfarmaco.it (sottoscritta da docenti universitari presidenti di ordini professionali ed autorità scientifiche che operano a contatto anche del suo ministero) al punto 4 del decalogo riporta:

IV (il farmaco)….è un prodotto ad altissima specificità composto da due parti inscindibili: quella sostanziale, rappresentata dal principio attivo in esso contenuto; quella formale, altrettanto necessaria, costituita dal complesso di informazioni, indicazioni, avvertenze e consigli per l’impiego forniti dalle aziende che lo producono, dalle autorità sanitarie che lo autorizzano, dai medici che lo prescrivono e dai farmacisti che lo dispensano. ”

Forse per lui i medicinali senza ricetta(OTC/SOP) sono prodotti da mettere su uno scaffale e basta o caramelle da assumere quando sembra opportuno al cliente senza un consiglio….

Ma se sul campo della sanità il ministro deraglia è sul settore lavoro del suo complesso ministero che va fuori di ogni regola, se si mette in dubbio la necessità del farmacista nei supermercati e parafarmacie chi andrà a dire ai circa mille giovani farmacisti che con la legge Bersani hanno trovato lavoro nei supermercati che è il ministro del lavoro stesso che stà tramando per farli licenziare?

Ma i giovani farmacisti dei supermercati sono carne da macello la offrire all’accordo scellerato Federfarma-Coop per l’eliminazione del farmacista nei supermercati?

Ah a proposito…ma la Coop non era una cooperativa di sinistra e il ministro Sacconi non ha passate esperienze socialiste?

Leonardo Marchitto

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

agosto: 2008
L M M G V S D
« Lug   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Blog Stats

  • 54,114 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: